Qualcosa di me

Nasce negli anni 60 (61 per la precisione) da una famiglia dove la Musica è di casa: Amici e parenti spesso si ritrovavano a vedere trasmissioni in Tv, che, a quel tempo non era da tutti ; in quella occasione si cenava e si parlava di vari argomenti.

Tra gli amici e parenti è bene citare Carlo Alberto Rossi (coscritto e compagno d’armi del Papà) Antonio Pagotto (conosciuto come Pagot quello del Calimero) Renata Tebaldi (parente della Mamma ), Raffaele Crovi , Eugene Boone meglio conosciuto come Pat Boone (conosciuto da Papà a Milano) e…. grazie ad un fratello maggiore di 10 anni appassionato di musica, Dj R@y incomincia a studiare la materia e a smanettare su uno dei primi giradischi : un “Lesa” in valigetta con puntina girevole.

 

Mentre il fratello insegna , Dj R@y riesce a capire come registrare le canzoni alla radio sul un Geloso a bobine per poi poter chiedere i dischi a Raffaele Crovi (che lavorava in Rai) quando nel ‘76 arriva la chiamata alla RADIO. Una radio privata locale ingolosita dai vinili del fratello apre le porte di un Nuovo Mondo .

Arriva la svolta . A 16 anni Dj R@y incomincia a “giocare” con i vinili grazie anche al continuo frequentare delle radio locali in qualità di “supporter musicale” e a creare le prime cassettine mixate registrate per gli amici. Tale fu il successo che nasce l’idea di un impresa “illegale” col proprio fratello la RAYRO MUSIC (raimondo e roberto) nella produzione di nastri (cassette) personalizzate con un “giro” di 150 cassette mensili distribuite anche agli amici negozianti ( parrucchiere, elettricista, giornalaio etc etc.)

La Rayro Music riesce addirittura sponsorizzare piccoli eventi e una squadra di calcio livello amatoriale.

Il nome si diffonde e Dj R@y, tramite le radio e i “”clienti”, inizia ad animare serate nelle discoteche inizialmente come sostituto per poi prenderne il posto nei giorni caldi del venerdi e del sabato. Mentre in radio preparava le bobine o stava al mixer, facendo il tecnico per i conduttori , guadagnando le serate da fare nelle discoteche o alle feste dei paesi che venivano lautamente spesate, queste permettevano di acquistare vinili direttamente presso le case discografiche produttrici (Discomagic, Discotto,Merak ,et c) grazie anche ad una preziosa amicizia con Marino Guidi che gestiva Radio Mi Amigo. Cominciarono le richieste di prestazioni musicali, le serate, anche ben retribuite aumentavano ma anche il dispiacere dei genitori…… per non avere un lavoro “normale”.

Nel ‘90 per il quieto vivere di tutti, Dj R@y chiude con le serate, la radio e gli acquisti a “pacchi” ma la musica, si sa, rimane nel sangue!

Passano gli anni , quando al nascere dei social si rincontrano i vari amici dell’epoca e riesplode la voglia e la passione della radio. Si arriva così al 2010 e viene creata una pagina sociale (tra le prime a nascere come pagina) su FACEBOOK : RADIOVIDEOMUSIC, con l’obiettivo di trasmettere musica tramite Video dove inizialmente si postavano i vari link di Youtube con dedica e musica a richiesta di tutti i generi e stili.La stessa pagina cresce e le amicizie pure, si crea un club con il quale si decide di passare da una pagina a una vera web radio. Siamo nel luglio del 2011, nascono le prime trasmissioni in Video con programmi molto amatoriali e conduttori “inventati”( nel senso alle primissime armi [mai fatto radio prima]). Grazie all’originalità e al format arriva un successo inaspettato (da debuttanti allo sbaraglio). La voglia di crescere e la ricerca di professionalità portava a cercare collaborazioni anche costose sia nella conduzione ( speaker ) sia nelle apparecchiature (impianto, regia automatica, streming, etc etc ). Si continua a crescere e, investendo i profitti personali nel progetto, si realizza finalmente un marchio in continua ascesa.Da uno staff all’altro, inserendo personaggi che la radio l’hanno fatta veramente come Barbara Marchand, il Progetto sta avendo una svolta epocale. Nel frattempo,viene a crearsi una Associazione atta a sostenere il progetto, che fa ritrovare a Dj R@y un suo primo fedele ascoltatore ora socio Enrico Chicco Lotti, e un simpatizzante oggi Presidente (dell’associazione) oggi animatore del proprio programma in Radio.

 

 

 

 



Radio Video Music

The Radio

Current track
TITLE
ARTIST